Dolce di San Martino


Questo dolce viene fatto a Venezia proprio in occasione della ricorrenza di San Martino -11 novembre e si usa regalarselo tra morosi (fidanzati)...almeno cosi mi hanno detto..

Rappresenta San Martino a cavallo con la sua spada ;nelle pasticcerie veneziane, lo si può trovare in tutte le glasse possibbili,ricoperto di cioccolato fondente o al latte con sopra cioccolatini, zuccherinie ...
anche se non sono italiana,ma la mia famiglia si,e vivo vicino a Venezia,ho fatto anche io questo dolce che si trova in questi giorni in tutte le pasticcerie,supermercati,etc per portarlo a scuola di mio figlio
la ricetta lo trovata su cookaround postata da robies,quindi io faccio un incolla con la sua ricetta,tranne per la glassa perche io non ho usato la sua,io ho fatto la ghiaccia
Ingredienti per un "San Martino" 20x30 cm. più i ritagli di avanzo

Per la pasta frolla:
250 gr. di farina
150 gr. di burro
100 gr. di zucchero
1 tuorlo

Per la glassa e copertura:
io ho fatto i decori con la ghiaccia reale a cui ricetta ho da Donatella ed è questa:
1 albume a temperatura ambiente (meglio se lasciato in frigo un giorno e poi riportato a temperatura ambiente);
1/4 di cucchiaino di cremor tartaro setacciato
circa 200/250 gr di zucchero al velo SETACCIATISSIMO
100 gr. di smarties al cioccolato

uno stampo apposito o per chi come me non lo posiede,una forma di carta per poter ritagliare la pasta
aggiornamento del 11 Novenbre 2010:per chi non possiede uno stampo,puo' usare come modello questo

Preparazione:
Accendere il forno a 180°C.
Preparare la base di pasta frolla: mettere in una ciotola, nell'ordine, la farina, lo zucchero, il burro ammorbidito a tocchetti ed il tuorlo, mettendo già l'albume in una ciotola.
Cominciare ad impastare con una mano, schiacciando insieme il tuorlo, il burro e lo zucchero. Una volta che si sono amalgamati abbastanza, cominciare ad amalgamarvi anche la farina.
Lavorare con la punta delle dita finchè il composto non diventa omogeneo sia nella consistenza che nel colore, creando una palla.
Infarinare un foglio di carta forno e spianare la palla.....dandogli circa una forma rettangolare della misura di 30x40 cm e ritagliare i contorni del dolce. Con i ritagli si può fare un'altro biscottone rotondo. Mettere direttamente con sotto la carta forno, nel forno a temperatura e far dorare (15/20 minuti di cottura).Quando la pasta frolla sarà pronta e la metterete a freddare, cominciare a preparare la glassa:
In una tazzina mettere il cremor tartaro aggiungere poco albume per renderlo una cremina e sempre sbattendo aggiungere ancora albume finchè è ben amalgamato. A questo punto si versa questa specie di cremina fluida nell'albume rimasto e si amalgama bene. E' essenziale che non si formino grumi
A questo punto si comincia ad aggiungere lo zucchero al velo .prima un cucchiaio per volta, poi quando diventa consistente metterea a cucchiaini, poco a poco, MAI tutto in una volta: è importante non avere fretta. A questo punto aggiungerne fino alla consistenza desiderata. Generalmente si arriva alla consistenza "dentifricio" e poi se si voglie una consistenza più morbida diluiamo con acqua, che va aggiunta goccia a goccia fino a raggiungere la consistenza che serve

ho fatto anche uno nella versione al cioccolato


Dulce de Sf.Martin
acest dulce vine facut la Venezia cu ocazia sarbatoarei de Sf,Martin-11Noiembrie si se uzeaza sa se daruiasca intre logodnici;acum am vazut ca mai mult place copiilor caci este foarte colorat..il reprezinta pe Sf. Martinchiar daca nu sunt italiana,insa familia mea da,si locuim aproape de Venezia azi pt prima data am facut si eu sf. Martin ca sa il duc maine la scoala fiului meu
ingrediente pt un martino de 20x30cm
pt aluatul de frolla:
250 gr faina
150 gr unt
100 gr zahar
1 galbenus de ou
pt glasat si acoperit
eu am folosit reteta de ghiaccia reale care e aceasta:
1 albus la temperatura ambientala(cel mai bine este daca a fost tinut o zi in frigider si dupa aia readus la temperatura camerei)
1/4 lingurita de cremo tartaro
cca. 200/250 gr zahar pudra
100 gr bombonele colorate smarties

eu nu am forma specifica de san martin,deci am taiat o imagine pe hartie de cuptor,am taiat-o dupa care am asezat-o pe aluat si am taiat dupa ea

pregatire:
aprindeti aragazul la 180 gradi.pregatiti baza de frolla:intr-un vas,puneti in ordine:faina,zaharul,untul moale,taiat cubulete si galbenusul;lasand deoparte albusul;incepeti sa zdrobiti impreuna,galbenusul,untul si zaharul;cand sunt destul de amestecate,incepeti sa amestecati si faina;impastati bine pana aluatul devine omogen,atat in consisteza cat si la culoare,formand o minge;puneti faina pe o foaie de hartie de cuptor pe care intindeti mingea,pana a forma 30x40cm ;daca nu aveti tava anume,asezati desenul pe aluat,taiati dand forma calutului;cu resturile puteti face alti biscuiti;bagati la cuptor direct pe hartie,lasati la copt pana incepe sa se rumeneasca(15-20min)cand pasta frolla este coapta si se raceste(aveti grija sa nu o miscati caci,calda este foarte delicata,se rupe imediat)incepeti sa pregatiti glassa:
intr-o ceasca se pune cremo tartaro,adaugand foarte putin albus,pentru a crea un fel de cremusoara,si amestecand mereu cu un tel se adauga albusul de ou,pana se omogenizeaza;la acest punct,se varsa aceasta cremina peste albusul ramas si se amesteca bine,e foarte important sa nu se formeze colcoloase;dupa care adaugam zadar pudra putin cate putin pana a ajunge la consistenza dorita,de obicei trebui sa arate ca pasta de dinti
aceasta glassa-ghiaccia reale,se foloseste foarte mult la decorat torturi,eu am folosit-o pt prima oara un picut aici deasupra,se fac decoratii pe torturi care ..sunt superbe

8 commenti:

  1. grazie Barbara,anche della visita!!veramente speravo che veniva meglio,pero' questo è quello che è venuto fuori,pazienza,sarà per il prossimo anno!!

    RispondiElimina
  2. sai che non conoscevo questa usanza veneziana...cmq sono davvero carini in tutte e due le versioni!baci

    RispondiElimina
  3. Ciao Nicole, grazie per essere passata dal mio blog. Il tuo e' decisamente bello e ... dolcissimo!! Ci vedremo presto e sono sicura che ti "rubero" qualche ricetta. Maura

    RispondiElimina
  4. Ciao cara Nicole...questo dolce è delizioso..che brava!!!
    Ti mando un bacione grande!

    RispondiElimina
  5. @Scarlett grazie,hai visto cosa hai imparato??hihihi un baccio!!
    @Maurina grazie anche a te,per quanto riguarda le ricette,prendi pure,sarei contentissima!!
    @Marsettina grazie!!!
    @Nadia ciao cara,quanto sono contenta di rillegerti!!grazie sei sempre carinissima,un grande abbraccio,spero tanto che stiate un po meglio,per quello che è possibbile!

    RispondiElimina
  6. Complimenti e se vuoi dai un'occhiata al nostro dolce di San Martino e al menù che ripercorre la tradizione in diversi luoghi d'Italia. Questo è il link http://www.menuetto.it/archives/542 ciao

    RispondiElimina

Se vuoi lasciare un commento o un consiglio,non esitare mi fa sempre piacere,grazie!!
per i anonimi,vi prego di scrivere il vostro nome...

Share it